Rione

Rione

Il primo atto relativo alla definizione dei confini tra le contrade è da attribuirsi a Beatrice Violante di Baviera. In questo atto circa il territorio della Contrada dell’Istrice si legge:

“Dalla Porta di Camollia per la Strada Maestra da ambo le parti si porti fino alla dirittura della Piaggia che porta alla Lizza e Poggio Malavolti della Casa dei Signori Francesconi (1) e di lì salga a man destra solamente alla Scuola di Cavallerizza (2), e non compreso il Palazzo Malavolti, occupi la Lizza tutta colla Fortezza siccome le case della Piaggia che va a S.Petronilla (3), la strada tutta di Campansi e Pignattello, con quelle che portano a Fontegiusta”.

(1) Con questa particolare dicitura il Bando vuole indicare la piaggia del Cavallerizzo. La Casa dei signori Francesconi è il palazzo che si trova sul lato destro di via del Cavallerizzo. Nel lato sinistro di via Montanini il confine arriva fino alla casa segnata con il numero civico 28 inclusa, ove incontra il confine della Lupa.
(2) la scuola di Cavallerizza sorgeva dove attualmente si trova l’ex-Teatro La Lizza.
(3) Piaggia che va a S.Petronilla è da intendersi come il primo tratto della odierna via Garibaldi.

N.B. Le note sono liberamente tratte dall’opera di Virgilio Grassi “I Confini delle Contrade”.

error: Content is protected !!